28 aprile 2005

29 aprile 2005

TRANSUMANESIMO: Un mini video-documentario dedicato a F.M. Esfandiary / FM-2030, pionere del transumanesimo.

“Sono una persona del XXI secolo, varata per sbaglio nel XX. Ho una profonda nostalgia del futuro.”

Figlio di un diplomatico iraniano, F.M. Esfandiary naque in Belgio nel 1930 e visse in 17 nazioni diverse prima di compiere gli undici anni. Stabilitosi in America, studio’ all’Universita’ della California e conobbe poi il successo letterario con una serie di romanzi pubblicati negli anni ’50. Si dedico’ in seguito alla saggistica e divenne noto per la sua visione del futuro che lo ha reso un antesignano del movimento transumanista. Esfandiary decise di cambiare il proprio nome perche’ “i nomi convenzionali definiscono il passato di una persona: antenati, etnia, nazionalita’, religione. Io non sono colui che ero dieci anni fa e certamente non sono colui che saro’ fra vent’anni.” Nel suo ruolo di futurologo, FM-2030 predisse sviluppi sia importanti (le terapie geniche) che frivoli (il teleshopping), nonche’ il collasso del blocco comunista. Nel 1974 fu’ fra i primi a toccare il tasto dell’allungamento della vita e della possibilita’ dell’immortalita’ fisica, e mentre il Club di Roma e altri lanciavano la moda del catastrofismo (ecologico, demografico, energetico) FM-2030 affrontava il futuro con ottimismo. La sua fama di pioniere del transumanismo si basa su quattro pubblicazioni: Optimism One (1970), Up-Wingers (1973), Telespheres (1977) e Are You a Transhuman? (1989). Nel luglio del 2000, all’eta’ di 69 anni, FM-2030 perse la battaglia con il tumore al pancreas che gli impedì di realizzare il sogno implicito nel nome scelto: di vivere almeno cent’anni, fino al 2030. Ma forse non tutto e’ perduto: FM-2030, coerente con i propri ideali immortalisti, e’ infatti in criostasi presso la Alcor in Arizona...

Il mini video-documentario, sul sito della World Transhumanist Association: FM 2030

Il sito ufficiale dedicato a FM 2030

FM-2030, su BetterHumans

-

Nessun commento: